Home Formigine Nuova piazza di Formigine Lavori terminati, mercoledì s’inaugura

Nuova piazza di Formigine Lavori terminati, mercoledì s’inaugura







Sarà il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini ad inaugurare la nuova piazza di Formigine, assieme al Sindaco Maria Costi, dopo la conclusione del secondo stralcio dei lavori che hanno interessato via Trento Trieste.

Mercoledì 22 luglio, a partire dalle ore 20.30, sarà anche l’occasione per l’Amministrazione comunale di ringraziare tutti i volontari che, a vario titolo, hanno prestato servizio durante l’emergenza epidemiologica.

A seguire, si terrà un Galà lirico, organizzato dal Circolo degli Amici della Lirica di Sassuolo, con la partecipazione di Valentina Medici (soprano), Martina Debbia (mezzosoprano), Roberto Brugioni (tenore), Maurizio Leoni (baritono) e Claudia Rondelli (pianista). Ospite speciale sarà il celebre basso Michele Pertusi, presentato dall’Associazione Lirica Mario Del Monaco. Pertusi si è esibito nei più prestigiosi teatri italiani e internazionali, come La Scala di Milano, Teatro Regio di Torino, La Fenice di Venezia, il Metropolitan di New York e la Royal Opera House di Londra, diretto tra gli altri da Georg Solti, Riccardo Muti, Daniel Barenboim, Zubin Mehta. In televisione è apparso nel ruolo di Mustafà ne L’Italiana in Algeri interpretata nel 2012 sotto la direzione di Paolo Olmi al Teatro Comunale di Bologna e trasmessa da Rai 3 nel 2013 e da Rai 5 nel 2014 e nel 2016.

Lo spettacolo in piazza Calcagnini è a ingresso gratuito fino a esaurimento posti, con prenotazione obbligatoria dalle ore 8.30 alle ore 12.30 fino al 21 luglio,  al numero 059 416278, oppure tramite e-mail a: eventi@comune.formigine.mo.it (obbligatorio l’uso della mascherina fino al posto assegnato). Per chi volesse godersi lo spettacolo da casa, è disponibile in diretta streaming sul canale Youtube Comune di Formigine.

L’area oggetto di intervento è stata la sede stradale (con relative adiacenze) di Via Trento Trieste, il sottoportico del palazzo posto in angolo con via Gandini, per un totale di circa 1800 metri quadri. In sostituzione di asfalto e vecchie pietre in Gneis, sono stati utilizzati i materiali pregiati già scelti per il primo stralcio, ovvero pietre in trachite dei Colli Euganei e sassi piatti burattati (ciottoli di fiume ma adattati per il passaggio pedonale e delle carrozzine).

In occasione dell’intervento, sono stati installati anche per questa zona nuovi pali con LED a basso consumo energetico, attrezzati con portastendardi utilizzabili durante gli eventi. Sono inoltre stati piantumati cinque alberi di pregio, querce già sviluppate per circa 10 metri di altezza ciascuna. L’intervento di ripavimentazione è stato realizzato eliminando dislivelli, scalini e qualsiasi tipo di ostacolo, per avere una piazza perfettamente fruibile “senza barriere”.

Quaranta i giorni di anticipo sui tempi di lavorazione, per poter permettere agli esercizi commerciali provati dal lockdown di poter riaprire già il 18 maggio negli spazi all’aperto rinnovati, maggiorati e distanziati secondo le norme di sicurezza vigenti.

L’importo complessivo dell’investimento ammonta a circa 620mila euro (oltre iva), per la maggior parte stanziati dalla Regione Emilia-Romagna (434mila euro) con il bando “Rigenerazione Urbana”, e per la parte restante finanziato con risorse proprie del Comune.