Home Economia Posticipare a settembre il pagamento dell’Imu: depositato l’OdG del Consigliere comunale Claudia...

Posticipare a settembre il pagamento dell’Imu: depositato l’OdG del Consigliere comunale Claudia Severi (FI)






Anticipato nei giorni scorsi, è stato depositato questa mattina dal Consigliere comunale di Forza Italia Claudia Severi, con la richiesta che venga discusso nella prossima seduta del Consiglio Comunale, l’Ordine del Giorno con cui si invita la giunta comunale a posticipare il pagamento dell’Imu alla fine di settembre.

“Si tratta di una proposta concreta e fattibile – ha affermato il Consigliere di Forza Italia – necessaria per sostenere famiglie ed attività commerciali in questo difficile momento della fase due nel quale alle difficoltà dovute ai mancati introiti si aggiunge peso delle scadenze dovute alla tassazione locale e nazionale. Prossime sono le scadenze di Tari ed Imu, con un peso devastante sui bilanci delle aziende, già fortemente compromessi da due mesi di forzata chiusura. Per pagare tasse e fornitori molti imprenditori stanno erodendo i loro risparmi. Tutto questo è inaccettabile e da evitare. Per questo tutte le istituzioni, nell’ambito delle loro competenze, hanno il diritto-dovere di dare il contributo per aiutare la ripartenza. Con strumenti diretti, ma anche facendo sentire la propria voce a livello nazionale.

L’IMU, imposta patrimoniale sugli immobili, genera a Sassuolo un gettito di circa 18 milioni di euro, di cui 8 vanno allo stato. Scadrà il 16 giugno e la TARI il primo luglio. Il rischio è che molti, senza aiuti, non potranno pagare. Oggi urge lasciare in tasca a cittadini ed imprenditori i soldi per poter sopravvivere, per potere alimentare i consumi e contribuire alla ripresa. Con questo Ordine del Giorno ho chiesto alla giunta di esprimersi sulla possibilità di posticipare al 16 settembre, il pagamento, senza aggravio, dell’Imu , per dare un po’ di respiro ai contribuenti. Il Comune, al momento, non avendo urgenze di cassa , può fare la sua parte e lanciare, come già stanno facendo altre realtà, un segnale forte sul piano della leva fiscale e tributaria di sua competenza. Potrebbe così andare incontro ai cittadini e agli imprenditori, che stanno faticosamente arrancando per uscire da questo pantano”.