Home Sanità Distanti ma vicini, 2 tablet per i pazienti isolati in ospedale a...

Distanti ma vicini, 2 tablet per i pazienti isolati in ospedale a Sassuolo






Servirsi della tecnologia per dare conforto ai pazienti isolati in ospedale, fornendo uno strumento per connetterli ai familiari, impossibilitati, in questo momento di emergenza, a far loro visita. Da oggi in ospedale a Sassuolo, grazie associazione “Amici per la Vita”, che ha messo a disposizione della struttura due Tablet di ultima generazione, è possibile mettere in contatto pazienti e familiari isolati a causa del Covid-19, grazie al collegamento in video-chiamata, messo a disposizione sulla rete informatica aziendale. Per dare conforto e consolazione e permettere ai malati di salutare i loro cari, con ‘abbracci tecnologici’.

Un sistema che favorisce la comunicazione e crea un ambiente più confortevole, grazie ad applicazioni basate sul Web e sempre nell’ottica di garantire la sicurezza e la protezione della privacy dei pazienti.

Lo sforzo di tutti è di capire come mettere a servizio della comunità le tecnologie e le innovazioni che tanti italiani stanno sperimentando e condividendo di questi giorni, per “realizzare, sempre di più, un modello assistenziale dal volto umano – spiega Silvio Di Tella, Direttore Sanitario dell’Ospedale di Sassuolo SpA – dove la persona sia al centro delle cure nella sua totalità, assicurando percorsi organizzativi agevoli e puntuali, nella massima attenzione e disponibilità ai rapporti umani, in linea coi valori che caratterizzano il nostro servizio sanitario”.