Home Ambiente Comune di Fiorano Modenese ed Enel X insieme per lo sviluppo della...

Comune di Fiorano Modenese ed Enel X insieme per lo sviluppo della mobilità elettrica






A Fiorano Modenese, l’Amministrazione comunale ed Enel X, divisione del gruppo elettrico dedicata a prodotti innovativi e soluzioni digitali, hanno completato la realizzazione della rete di ricarica per veicoli elettrici, come stabilito dal Protocollo d’intesa firmato nei mesi scorsi, per una mobilità a zero emissioni e a favore dell’ambiente.

Nei giorni scorsi sono state attivate 8 infrastrutture, per un totale di 16 punti di ricarica (due per ogni postazione), con l’obiettivo di garantire una copertura capillare e la possibilità di estendere in futuro la rete.

Le ‘colonnine’ si trovano in punti strategici del territorio comunale: piazza dei Ciliegi, via Monte Ave a Ubersetto, via Statale, via Volturno, piazza Martiri Partigiani, via Silvio Pellico, via Santa Caterina e in via Mondaini.

Un risultato importante nel segno dell’innovazione e della sostenibilità ambientale che il Comune di Fiorano Modenese e Gruppo Enel portano avanti.

“Il nostro Comune continuerà collaborare in tutti i modi e a spingere, affinché il territorio si sempre più dotato della possibilità di ricarica elettrica per gli automezzi. – afferma il sindaco Francesco Tosi –  Per fortuna l’elettrico nella mobilità dei cittadini è inevitabilmente il futuro. E’ dovere di tutti far sì che questo futuro sia molto prossimo. Il nostro territorio in particolare ne avrà un importante beneficio per l’aria che respiriamo, di cui il trasporto è la maggiore fonte di inquinamento.”

Le nuove infrastrutture, di ultima generazione, da 25 kW (due prese, per ogni colonnina, di cui una da 22 kW) e consentiranno ai veicoli elettrici di effettuare una ricarica “intelligente” ed ‘interoperabile’, elemento quest’ultimo particolarmente importante perché il possessore del mezzo elettrico potrà effettuare la ricarica indipendentemente dalla società di vendita con cui avrà stipulato il contratto. La manutenzione delle infrastrutture sarà a cura di Enel X.

Enel X, peraltro, metterà a disposizione dei possessori o degli utilizzatori di mezzi elettrici la nuova app JuicePass, l’innovativo servizio di ricarica che offre un’interfaccia unica per ricaricare l’auto in ambiente domestico o lavorativo, nonché su una rete di oltre 6.100 punti di ricarica pubblici in 18 paesi europei, grazie all’accordo di interoperabilità recentemente siglato con gli operatori IONITY e SMATRICS. Attraverso la app, oltre ad avere sempre a disposizione la mappa dei punti di ricarica nonché la loro disponibilità e la possibilità di prenotarli, è molto semplice anche ricaricare: è sufficiente identificarsi poggiando per alcuni secondi lo smartphone (o la smart card) nella zona evidenziata sotto il display e, una volta autorizzati, collegare il cavo e avviare al ricarica.

L’installazione delle infrastrutture di ricarica rientra nel Piano Nazionale per la mobilità elettrica che vede Enel impegnata nell’installazione di 28 mila punti di ricarica entro il 2022. Il piano – che prevede una copertura capillare in tutte le regioni italiane attraverso l’installazione di stazioni di ricarica a 22kW (quick), stazioni a 50kW (fast), stazioni fino a 350kW (ultrafast) – è dinamico, flessibile, aperto a tutti coloro (enti pubblici e/o privati) che intendono collaborare per la crescita della mobilità elettrica in Italia.