Home Antiquariato Spilamberto: il Mercatino ‘800 e dintorni’ è diventato mercatino storico con hobbisti

Spilamberto: il Mercatino ‘800 e dintorni’ è diventato mercatino storico con hobbisti







Il Mercatino dell’antico e dell’usato “800 e dintorni” è stato inserito nell’elenco dei mercatini storici con hobbisti pubblicato dalla Regione Emilia Romagna il 28 febbraio.

I mercatini storici sono mercati con operatori non professionali che al 2018, all’entrata in vigore della norma regionale che li ha definiti, si svolgevano da almeno 10 anni nei comuni con meno di 30.000 abitanti (5 anni per i comuni con più di 30.000 abitanti). Il mercatino dell’usato si svolge nel centro storico di Spilamberto dal 1997.

“Come Amministrazione – spiega l’Assessore al Commercio Stefania Babiloni – abbiamo ritenuto importante intraprendere questo percorso e chiedere l’inserimento nell’elenco perché crediamo che possa valorizzare e rafforzare il nostro mercatino.

Con la pubblicazione dell’elenco dei mercatini storici inizia la validità dei nuovi tesserini per hobbisti approvati dalla Regione, che hanno 30 spazi per la partecipazione anziché i 10 del vecchio tesserino, ne sono stati infatti aggiunti 20 “spendibili” nell’anno di validità del tesserino nei soli mercatini storici. Il nuovo tesserino inoltre ha un costo di 100 euro, mentre il vecchio, sempre valido un anno, costava 200 Euro.

Con il vecchio sistema a volte si arrivava verso la fine dell’anno che qualche hobbista aveva finito gli spazi e doveva quindi rinunciare a partecipare al nostro mercatino. D’ora in poi questa possibilità sarà molto più remota. Nel nostro mercatino ci sono tanti hobbisti ma ci sono anche posteggi riservati agli operatori commerciali”.