Home Bassa reggiana Inaugurato il Distretto sanitario di Correggio

Inaugurato il Distretto sanitario di Correggio







E’ stata molto partecipata questa mattina l’inaugurazione del Distretto sanitario di Correggio, recentemente ristrutturato ed intitolato ai medici Augusto e Vittorio Lodini.

Dopo gli interventi di Ilenia Malavasi, Sindaco di Correggio, Davide Fornaciari, Direttore del Distretto di Correggio, Guglielmo Ferrari, Associazione Vittorio Lodini, Giammaria Manghi, Sottosegretario alla Presidenza della Regione Emilia-Romagna e Fausto Nicolini, Direttore Generale dell’AUSL IRCCS di Reggio Emilia, i cittadini hanno potuto visitare la struttura.

L’intervento di riqualificazione sulla palazzina di via Circondaria rappresenta il completamento di un percorso avviato oltre 10 anni fa che ha visto l’apertura, rispettivamente nel 2007 e 2010, dei due padiglioni di ampliamento del vicino Ospedale San Sebastiano e la ristrutturazione dell’edificio storico, conclusa nel 2017.

La riqualificazione dell’edificio, inaugurato nel 1966, consegna una location accogliente, adatta a ospitare la direzione del distretto correggese in una sede che concentra una parte significativa dei servizi all’utenza.

I lavori hanno interessato l’intera superficie (pari a 2.300 metri quadri) e comportato l’ammodernamento funzionale e la redistribuzione degli spazi, l’abbattimento delle barriere architettoniche, l’adeguamento della struttura alla normativa antisismica e anti incendio. L’intervento è stato in buona parte finanziato dal Programma straordinario Stato-Regioni per gli investimenti in Sanità con 700.000 euro di risorse.

I servizi alla cittadinanza

Il progetto ha comportato la realizzazione e attivazione di sportelli polifunzionali per i servizi CUP e SAUB, che presentano il vantaggio di migliorare l’operatività e i tempi, e ha offerto la possibilità di allestire spazi di attesa più confortevoli per l’utenza.

Al Centro Prelievi sono stati destinati ambienti più ampi ed è stato migliorato l’accesso ai servizi socio-sanitari e sociali attraverso una maggiore integrazione logistica tra l’area dedicata agli anziani, il servizio infermieristico domiciliare e il SAUB. Altra novità è la creazione di una segreteria unificata che ottimizza le risorse professionali e fa da raccordo tra le direzioni sanitarie e di distretto e il Dipartimento Cure Primarie.

I contributi delle associazioni di volontariato

Diverse associazioni hanno contribuito all’allestimento degli arredi nei servizi al pubblico. In particolare, l’Associazione Amici del Cuore Onlus di Correggio che ha donato le sedute dell’open space del Centro Prelievi e degli spazi di Cup e Saub insieme a tavoli, scrivanie, cassettiere, armadi per gli uffici e l’allestimento della sala riunioni al 2° piano, per un valore totale di 82.600 euro. L’Associazione Diabetici di Correggio ha donato un frigo e due armadi per la conservazione dei farmaci insieme a 3 carrelli per il trasporto delle terapie destinati al Servizio di Diabetologia, per un totale di 6.500 euro. La direzione e i dipendenti di Nexion spa (Corghi), all’interno di una donazione complessiva di 10.000 euro destinati sia all’ospedale che al distretto, hanno sostenuto il costo delle attrezzature per il Centro Prelievi (tra cui: lettini, carrelli, strumenti multiparametrici).

L’intitolazione a Augusto e Vittorio Lodini

Questa tappa importante nel miglioramento dei servizi territoriali ha offerto l’occasione di rendere omaggio alle figure di due medici che hanno contribuito in modo significativo alla sanità locale: Augusto e Vittorio Lodini. Padre e figlio, rispettivamente medico di base e chirurgo, hanno rappresentato un esempio di dedizione alla professione, di capacità di innovazione e di impegno umano incondizionato a favore dei pazienti e dei loro bisogni.

Cenni storici

L’edificio era stato inaugurato nell’autunno del 1966 come sede INAM, ente di diritto pubblico, a cui era affidata la gestione dell’assicurazione obbligatoria per la malattia dei lavoratori dipendenti privati e dei loro familiari. Dal 1° luglio 1980 aveva trovato sede la USL 11 di Correggio e, da allora, con l’evoluzione degli assetti istituzionali, l’edificio assolve la funzione di riferimento dei servizi di direzione sanitaria e amministrativa e di servizi al pubblico.