Home Ambiente La scuola di Fiorano Modenese per lo sviluppo sostenibile

La scuola di Fiorano Modenese per lo sviluppo sostenibile







“La nostra scuola motore di sviluppo per un futuro sostenibile” è il tema dell’incontro di formazione, in programma martedì 18 febbraio alle scuole medie Bursi, che vede coinvoltii 50 giovani componenti del Consiglio Comunale dei Ragazzi (CCR) di Fiorano Modenese e circa 150 docenti dei plessi scolastici dei due istituti comprensivi fioranesi, ma anche genitori e cittadini interessati.

Il seminario, volto all’approfondimento dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per l’educazione allo sviluppo sostenibile e a stili di vita maggiormente rispettosi dell’ambiente, è organizzato da UCIIM Modena-Sassuolo (Unione Cattolica Italiana Insegnanti, Dirigenti, Educatori, Formatori), ente di formazione riconosciuto dal Ministero della Pubblica Istruzione, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Fiorano Modenese e le dirigenti scolastiche, Ilaria Leonardi e Simona Simola.

Il programma della formazione prevede un primo incontro alle ore 15.15 con i ragazzi del CCR, curato dalla dottoressa Laura Cavalli, ricercatrice in Fondazione Eni-Mattei e docente universitaria, a seguire, alle 16.30 il corso per docenti, genitori e a cittadini interessati, sul tema ‘Agenda 2030 – obiettivi e azioni – cosa può fare la scuola”, e alle 18.00 un approfondimento su “Idee e progetti per la sostenibilità”, a cura della professoressa Alessandra Borghi, direttore della formazione e presidente UCIIM Modena-Sassuolo.

“Educazione, ambiente e civiltà sono tre priorità che l’amministrazione comunale si è data nei confronti dei più giovani. Parlare ai ragazzi è parlare al futuro e sensibilizzarli sui contenuti e sugli obiettivi dell’Agenda 2030 è il miglior investimento che possiamo fare per il nostro e, soprattutto, per il loro bene” – sottolinea Luca Busani, assessore alle Politiche educativo-scolastiche del Comune di Fiorano Modenese.