» Cronaca, Modena » Cadavere carbonizzato, individuato in un cuoco di Savignano l’assassino

Cadavere carbonizzato, individuato in un cuoco di Savignano l’assassino


E’ un cuoco 34enne di Savignano sul Panaro, R.E., attualmente in carcere in misura cautelare, l’uomo individuato come autore dell’omicidio della prostituta rumena di 31 anni, rinvenuta carbonizzata a San Donnino e identificata grazie ad un chiodo endomidollare impiantatole in passato a seguito di un incidente. L’uomo è accusato anche dell’aggressione sessuale di una giovane in un garage, avvenuta a Zocca il 28 agosto, e del tentato sequestro di una 18enne, in strada a Savignano sul Panaro, il 2 settembre scorso.

Le indagini dei carabinieri, coordinate da un pool di magistrati – i pm Natalini e Imperato e il procuratore capo Musti – sono cominciate proprio con il rinvenimento del corpo carbonizzato della 31enne, lo scorso 10 settembre. Fondamentali per incastrare il cuoco, oltre ad un frammento bruciato di un libro di scuola appartenente alla figliastra dell’indagato, il gps montato sull’auto utilizzata dall’uomo, che ha consentito di individuare gli spostamenti della vettura, le immagini di alcune telecamere e i tabulati telefonici.





Linea Radio Multimedia srl - P.Iva 02556210363 - Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.it - Reg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 - Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
• Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2018 · RSS ·
13 query in 0,431 secondi