» Ambiente, Formigine, In evidenza, Sassuolo, Trasporti, Viabilità » Lunedì scatta il piano aria: limitazioni anche a Sassuolo e Formigine

Lunedì scatta il piano aria: limitazioni anche a Sassuolo e Formigine


Sarà in vigore anche nei territori di Formigine e Sassuolo, a partire da lunedì 1 Ottobre e fino al prossimo 31 marzo, come ogni anno, il Piano Aria: predisposto dalla Regione Emilia Romagna, in ottemperanza a quanto previsto dalla normativa nazionale ed Europea, con l’obiettivo di tutelare l’ambiente e la salute dei cittadini e di garantire il rispetto dei valori limite di qualità dell’aria fissati dall’Unione Europea entro il 2020 attraverso limitazioni alla circolazione e specifiche azioni su tutti i settori emissivi.

Il PAIR 2020 stabilisce, per il periodo 2015-2020, le misure necessarie al raggiungimento dei valori limite di qualità dell’aria nel territorio regionale, fra le quali la limitazione della circolazione dei veicoli privati nei centri abitati dei Comuni con popolazione superiore a 30.000 abitanti, definendo le fasce orarie, i periodi dell’anno particolarmente critici per la qualità dell’aria e le misure emergenziali, non consentendo deroghe ulteriori rispetto a quelle fissate nel Piano stesso al fine di omogeneizzare le limitazioni a livello regionale e renderle così maggiormente efficaci.

Da lunedì 1 Ottobre e fino al 31 marzo, quindi nel territorio dei Comuni di Formigine e Sassuolo, nelle giornate di lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì e nelle domeniche ecologiche (7 ottobre 2018, 4 novembre 2018, 13 gennaio 2019, 3 Febbraio 2019 e 3 Marzo 2019), nella fascia oraria 8:30 – 18:30, , sarà in vigore il divieto di circolazione dei seguenti veicoli a motore:

• veicoli alimentati a BENZINA PRE EURO e EURO 1;

• veicoli DIESEL PRE EURO, EURO 1, EURO 2, EURO 3 e EURO 4;

• ciclomotori e motocicli PRE EURO

Il provvedimento non si attua nelle giornate festive di giovedì 01/11/2018, martedì 25/12/2018, mercoledì 26/12/2018 e martedì 01/01/2019.

Per quanto riguarda il Comune di Sassuolo le restrizioni della circolazione trovano applicazione all’interno del centro abitato, nell’area compresa tra : Viale Palestro, Circonvallazione sud-ovest, Circonvallazione sud, Circonvallazione sudest, Circonvallazione nord-est (tratto compreso tra via Braida e via Verrazzano), Via Verrazzano (tratto compreso tra Circonvallazione sud-est e via Radici in Piano), via Radici in Piano (tratto compreso tra Via Verrazzano e via Radici in Monte) e via Radici in Monte (il perimetro tra via Radici in Monte e via Radici in Piano si raccorda tramite via Stazione e via Marconi, per questo motivo escluse dalle vie oggetto di divieto).

L’area del centro abitato interessata dai provvedimenti a Formigine, invece, è quella compresa tra: via Gatti, via Giardini Sud (da rotatoria via Gatti/via Quattro Passi a incrocio con via Achille Grandi), via Achille Grandi, via Sassuolo (da incrocio via Achille Grandi, direzione sud, fino all’incrocio con via Costrignano), via Radici (da incrocio con via Ferrari a intersezione con via Romano, via Romano fino a incrocio con via Pio La Torre, via Pio La Torre, via San Giacomo (da incrocio con via Mosca a incrocio con via Beato Rolando Righi), via Beato Rolando Righi, via Giardini Nord (dalla rotatoria Via Resistenza/Beato Rolando Righi), via Sant’Onofrio (dall’incrocio con via Lazio), via Sant’Antonio (dall’incrocio con il parcheggio del campo da rugby).

Il piano aria prevede, quindi, l’adozione delle seguenti misure emergenziali se, nei giorni di controllo (individuati nel lunedì e giovedì) il bollettino di monitoraggio emesso da ARPAE evidenzia, nell’ambito territoriale della Provincia di Modena, l’avvenuto superamento continuativo del valore limite giornaliero di PM10 nei quattro giorni precedenti:

• applicazione delle limitazioni anche nei giorni di sabato e domenica;

• divieto di utilizzo di generatori di calore alimentati a biomassa (legna, pellet, cippato) nelle unità immobiliari dotate di impianto alternativo;

• divieto assoluto di combustione all’aperto di sterpaglie, residui di potatura, scarti vegetali di origine agricola e simili;

• abbassamento di 1°C della temperatura negli ambienti riscaldati fino al limite massimo di 19°C nelle case, negli uffici, nei luoghi per le attività ricreative associative o di culto, nelle attività commerciali e di 17°C nei luoghi che ospitano attività industriali, artigianali ed assimilabili. Sono esclusi da questa disposizione gli ospedali e le case di cura, le scuole ed i luoghi che ospitano attività sportive;

• divieto per tutti i veicoli di sostare con motore acceso;

• divieto di spandimento di liquami zootecnici. Sono escluse dal divieto le tecniche di spandimento con interramento immediato dei liquami o con iniezione diretta al suolo;

• potenziamento dei controlli sul rispetto dell’Ordinanza.

Le misure emergenziali decorrono dal giorno successivo alla comunicazione di ARPAE e sono mantenute fino al giorno di controllo successivo incluso e comunque finché i valori a livello provinciale di PM10 non rientrano al di sotto del valore limite giornaliero.

Naturalmente sono previste deroghe ai limiti di circolazione per diverse categorie professionali e di cittadini.

Per informazioni relative alle deroghe è possibile contattare: a Sassuolo l’Urp di piazza Garibaldi al numero 0536/880801 oppure via e-mail urp@comune.sassuolo.mo.it

a Formigine: urp@comune.formigine.mo.it (telefono 059 416111); polmun@coimune.formigine.mo.it; ambiente@comune.formigine.mo.it





Linea Radio Multimedia srl - P.Iva 02556210363 - Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.it - Reg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 - Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
• Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2018 · RSS ·
14 query in 0,488 secondi