» Bologna, Salute, Sanità » La chirurgia dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna nell’offerta di UniSalute per oltre 7 milioni di assicurati

La chirurgia dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna nell’offerta di UniSalute per oltre 7 milioni di assicurati


Oltre 140 tipologie di interventi chirurgici eseguiti all’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna entrano a far parte dell’offerta di prestazioni sanitarie convenzionate a disposizione degli assicurati UniSalute, la compagnia del Gruppo Unipol, prima assicurazione sanitaria in Italia per numero di clienti gestiti.

La convenzione firmata da Rizzoli e UniSalute riguarda un’ampissima casistica relativa alla chirurgia ortopedica, anche pediatrica: interventi agli arti inferiori e superiori, alla schiena e ai tessuti molli.

Sono inclusi gli impianti di protesi, tra cui le protesi totali di anca, ginocchio, caviglia, spalla, e le revisioni con sostituzione della protesi; tra gli interventi alla schiena, anche quelli per scoliosi e spondilolistesi.

Tutte le prestazioni incluse nella convenzione, la cui durata è ad oggi prevista fino alla fine dell’anno 2018, sono a disposizione per gli italiani che hanno una copertura sanitaria con UniSalute su tutto il territorio nazionale, che potranno così usufruire del pagamento diretto delle prestazioni da parte di UniSalute, secondo quanto previsto dai singoli Piani sanitari.

Gli interventi vengono infatti eseguiti in regime di “libera professione d’equipe”, con riferimento cioè al reparto di appartenenza degli specialisti. Le prestazioni vengono eseguite, in osservanza della normativa in materia, al di fuori del tempo dedicato all’attività istituzionale.

La convenzione, firmata dal direttore generale del Rizzoli Mario Cavalli e da Giacomino Vallar, Responsabile Area Fornitori UniSalute, rappresenta una significativa opportunità per aumentare la fruibilità di prestazioni altamente specializzate come quelle eseguite in ambito chirurgico al Rizzoli. “Il nostro è un ospedale chirurgico, con equipe dalle capacità riconosciute a livello nazionale e internazionale – spiega Cavalli. – Organizzare le attività svolte in regime di libera professione rendendole disponibili anche agli assicurati UniSalute significa per noi rispondere a una domanda crescente di prestazioni chirurgiche da parte dei pazienti assicurati.”

“Si tratta di un accordo molto importante” commenta Fiammetta Fabris, Amministratore Delegato di UniSalute, “che ci permette di mettere a disposizione dei nostri 7 milioni di assicurati prestazioni e servizi la cui eccellenza è nota in tutta Italia.

Questa partnership, che fa leva sulla riconosciuta qualità delle prestazioni sanitarie offerte dall’Ospedale Rizzoli a condizioni agevolate, rappresenta un’opportunità tanto per il sistema pubblico quanto per i nostri assicurati”.

 


» Bologna, Salute, Sanità » La chirurgia dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna nell’offerta di UniSalute per oltre 7 milioni di assicurati

La chirurgia dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna nell’offerta di UniSalute per oltre 7 milioni di assicurati


Oltre 140 tipologie di interventi chirurgici eseguiti all’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna entrano a far parte dell’offerta di prestazioni sanitarie convenzionate a disposizione degli assicurati UniSalute, la compagnia del Gruppo Unipol, prima assicurazione sanitaria in Italia per numero di clienti gestiti.

La convenzione firmata da Rizzoli e UniSalute riguarda un’ampissima casistica relativa alla chirurgia ortopedica, anche pediatrica: interventi agli arti inferiori e superiori, alla schiena e ai tessuti molli.

Sono inclusi gli impianti di protesi, tra cui le protesi totali di anca, ginocchio, caviglia, spalla, e le revisioni con sostituzione della protesi; tra gli interventi alla schiena, anche quelli per scoliosi e spondilolistesi.

Tutte le prestazioni incluse nella convenzione, la cui durata è ad oggi prevista fino alla fine dell’anno 2018, sono a disposizione per gli italiani che hanno una copertura sanitaria con UniSalute su tutto il territorio nazionale, che potranno così usufruire del pagamento diretto delle prestazioni da parte di UniSalute, secondo quanto previsto dai singoli Piani sanitari.

Gli interventi vengono infatti eseguiti in regime di “libera professione d’equipe”, con riferimento cioè al reparto di appartenenza degli specialisti. Le prestazioni vengono eseguite, in osservanza della normativa in materia, al di fuori del tempo dedicato all’attività istituzionale.

La convenzione, firmata dal direttore generale del Rizzoli Mario Cavalli e da Giacomino Vallar, Responsabile Area Fornitori UniSalute, rappresenta una significativa opportunità per aumentare la fruibilità di prestazioni altamente specializzate come quelle eseguite in ambito chirurgico al Rizzoli. “Il nostro è un ospedale chirurgico, con equipe dalle capacità riconosciute a livello nazionale e internazionale – spiega Cavalli. – Organizzare le attività svolte in regime di libera professione rendendole disponibili anche agli assicurati UniSalute significa per noi rispondere a una domanda crescente di prestazioni chirurgiche da parte dei pazienti assicurati.”

“Si tratta di un accordo molto importante” commenta Fiammetta Fabris, Amministratore Delegato di UniSalute, “che ci permette di mettere a disposizione dei nostri 7 milioni di assicurati prestazioni e servizi la cui eccellenza è nota in tutta Italia.

Questa partnership, che fa leva sulla riconosciuta qualità delle prestazioni sanitarie offerte dall’Ospedale Rizzoli a condizioni agevolate, rappresenta un’opportunità tanto per il sistema pubblico quanto per i nostri assicurati”.

 





Linea Radio Multimedia srl - P.Iva 02556210363 - Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.it - Reg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 - Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
• Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2017 · RSS ·
20 query in 0,981 secondi