» Carpi » Domenica 18 giugno il gran finale di Concentrico a Carpi

Domenica 18 giugno il gran finale di Concentrico a Carpi

Sarà un gran finale, quello di Concentrico – Festival di Teatro all’aperto, domenica 18 giugno a Carpi.

Oltre al Bus Theater e al Circo El Grito, grande attesa per Arka, il grande spettacolo di piazza della storica compagnia polacca Teatr Ósmego Dnia, ma anche per il folle comizio di Vote for, Cuore dei Teatri Soffiati e L’asta del santo de Gli Omini.

Sarà la compagnia Eccentrici Dadarò, con la sua Ape Car azzurra, a dare il via alle danze, animando corso Alberto Pio, alle ore 17, con Vote for, spettacolo di clownerie, teatro comico senza parole, gags, acrobazie e magia, adatto a un pubblico di tutte le età.

Un uomo decide di togliersi il Cuore e metterlo nel cassetto più alto del suo armadio per non pensarci più. Da allora le giornate trascorrono più lente, tra solitudine e fatica, e il cuore fa sentire la sua mancanza: questa la trama dello spettacolo per adulti e bambini senza parole, lieve e profondo, che i Teatri Soffiati metteranno in scena alle ore 19.15 presso il Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio.

Un uomo e un mazzo di carte, in cui ognuna rappresenta un santo con una vita di straordinarie avventure, che sarà narrata e messa in vendita dalla compagnia Gli Omini in L’asta del santo, alle ore 20.15 presso il Pronao del Teatro Comunale, un divertente mercante in fiera che coinvolgerà nel gioco il pubblico.

Concentrico si concluderà infine, alle ore 22.30 in piazza Martiri, con Arka, portato in scena dalla Compagnia polacca Teatr Ósmego Dnia (il Teatro dell’Ottavo Giorno), definita dai critici teatrali a livello internazionale “The Rolling Stones of Theatre”, una delle compagnie di ‘alternative theatre’ più significative al mondo: un grande, scenografico spettacolo per riflettere sulla nostra epoca di rifugiati, vagabondi e nomadi. La casa è una nave alata: l’Arca di Noè, la nave di Enea, la Mayflower, una zattera. Animata, cambia forma, si muove fra il pubblico e spiega le sue ali, con essa l’immagine di una folla sulla strada verso la terra promessa. Anche in questo caso, alle ore 11, presso l’Auditorium Loria, si svolgerà un incontro di approfondimento con la compagnia condotto dal saggista Francesco Matteo Cataluccio. Dissidenti politici, esiliati e perseguitati, tornati in Polonia dopo la caduta del Muro, i membri del Teatr Ósmego Dnia continuano a lavorare nella direzione della libertà culturale, e l’incontro sarà un’occasione per approfondire la loro storia e discutere dell’importanza del teatro sociale.

Domenica sarà anche la seconda e ultima giornata dei due laboratori teatrali Intorno al cerchio, a cura di TiPì – Stagione di teatro partecipato e Farsi spazio, Contaminazioni fra danza e progetto architettonico, a cura di Eva Raguzzoni e Ilaria Lusetti, che si svolgeranno dalle ore 10 alle 13 e dalle 14 alle 17, nonché di Emilia Ridens, de La Compagnia delle Lucciole, alle ore 10.15 presso il Cortile di Levante della Biblioteca Loria.

Concentrico – Festival di teatro all’aperto è promosso da Associazione culturale Appenappena, Forum Teatro, Teatro al Quadrato e Aporie con il sostegno di Comune di Carpi, Fondazione CR Carpi, Consolato Generale della Repubblica di Polonia e il patrocinio della Regione Emilia Romagna.

Per informazioni e prenotazioni:

328.2931184 – concentricofestival@gmail.com





Linea Radio Multimedia srl - P.Iva 02556210363 - Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.it - Reg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 - Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
• Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2017 · RSS ·
14 query in 0,805 secondi