Home Comprensorio Fiorano: l’assessore Valenti sui lavori di via Ghiarella

Fiorano: l’assessore Valenti sui lavori di via Ghiarella







“Via Ghiarella sta svolgendo un ruolo sempre più importante nella viabilità interna del Comune di Fiorano, come collegamento fra i diversi quartieri di Spezzano e Crociale, servendo direttamente o indirettamente la chiesa parrocchiale, il cimitero, le scuole, impianti sportivi, negozi ed attività commerciali, artigiani – dichiara l’assessore ai lavori pubblici, Elisabetta Valenti”.

“Per questo, visto il carattere fortemente urbano assunto dall’asse stradale, abbiamo previsto un intervento complessivo che consenta di migliorare la sicurezza e l’accessibilità dei pedoni e dei ciclisti, anche nei tratti dove i marciapiedi sono stretti e in quelli dove la sede stradale non li consente.
Ciò significa diminuire la velocità veicolare, in particolare dove sono tracciati gli attraversamenti pedonali, e contribuire ad eliminare le barriere architettoniche. Nel contempo non deve essere complicato il passaggio dei mezzi di soccorso. Il progetto per via Ghiarella deve essere compreso fra gli interventi, concordati dall’Amministrazione Comunale nelle assemblee di quartiere, con l’obiettivo di intervenire sulla viabilità, sull’arredo, sui servizi e sulla pianificazione urbanistica per riqualificare con una nuova qualità urbana le zone cresciute con caratteristiche di periferia”.

“E’ un intervento per noi prioritario, ma sarà necessario attendere la fine dell’estate per vederlo concretizzato” precisa l’assessore. Si tratta infatti di un intervento articolato che richiede forzatamente questi tempi: occorre infatti realizzare le due rotatorie previste all’incrocio con Via Flumendosa e all’incrocio con Via Chianca, occorre fresare il fondo stradale e riasfaltarlo, occorre definire con uno specifico progetto le modalità per limitare la velocità nelle intersezioni.
Questo per risolvere in modo strutturale i nodi che presenta Via Ghiarella – conclude l’assessore – Per i problemi del fondo stradale e per la messa in sicurezza è già stata programmata nell’immediato la manutenzione di ripristino”.